Vota adesso

 
 
 
 
 
 
 
Vota
 
 
 
 
 
 
97 % /
94 Aliquote
1
5
4.85
 

Dove si trova Riva del Garda?

Riva del Garda è l’unica località nella Provincia autonoma di Trento di una certa dimensione sulla sponda nord del lago di Garda in Italia, situato a 70 m di altitudine, con una superficie di 42 km2 e quasi 17.000 abitanti. La località era abitata già ai tempi dei romani e con il comune limitrofo di Arco costituisce un’area popolata di più di 30.000 abitanti.

Dove si può fare il bagno a Riva del Garda?

Su tutte le sponde del Lago di Garda, a nord, sud, est oppure ovest, ci sono numerose spiaggette e punti dove poter fare il bagno e rinfrescarsi. A Riva del Garda ci sono 3 spiagge. La Spiaggia degli Ulivi è quella più vicina al centro. Spiagge libere in ghiaia e prato sono anche la Spiaggia dei Sabbioni e la Spiaggia dei Pini.

Con i suoi 52 km di lunghezza, una profondità fino a 346 m e un’estensione di quasi 370 km², il Lago di Garda è la più grande superficie lacustre d’Italia. Luglio e agosto sono mesi di alta stagione sul Lago di Garda. In questi mesi estivi, infatti, il lago raggiunge una temperatura massima di 20°C.

Cosa c’è da vedere a Riva del Garda?

Un must per tutti quelli che visitano il Lago di Garda è la Rocca del XII secolo, completamente circondata da un fossato d’acqua. Attualmente ospita il Museo Civico con importanti testimonianze archeologiche, naturali e storiche locali. Oltre a diverse chiese molto belle, un’altra attrazione di Riva del Garda è il Bastione. Questi resti di una fortezza veneziana del XVI secolo troneggiano a 200 m di altezza sul monte che sovrasta la città.

Lago di Garda, Riva
Vacanze al Lago di Garda

Com’è il vento sul Lago di Garda?

I venti sul Lago di Garda non vanno sottovalutati. Sul lago soffiano intensi e regolari, col bel tempo costanti da nord alla mattina presto e da sud nel pomeriggio. I diversi tipi di vento sono la risultante di un gioco tra le montagne a nord e le diverse temperature sulla superficie dell’acqua.

I due venti più conosciuti del Lago di Garda sono l’Ora e il Vento, chiamato anche Pelér. L’Ora è un vento meridionale che nasce quando l’aria riscaldata a nord sale verso l’alto. L’Ora è un vento del pomeriggio e in condizioni meteorologiche normali va calando fino al tramonto. I posti migliori in questa fascia oraria sono la sponda di Campione, Malcesine e Torbole.

Il Vento (Pelér) è un vento del bel tempo che soffia sempre da giugno a settembre. Inizia dopo mezzanotte e soffia fino a mezzogiorno raggiungendo una forza sorprendente, che a volte solleva onde alte. È più forte a sud di Torri del Benaco e presso Toscolano Maderno.

Cosa si può fare sul Lago di Garda con la pioggia?

Innanzitutto: se a nord del Lago con il suo paesaggio montano piove, può capitare che nella parte meridionale con la sua topografia pianeggiante splenda il sole. Un buon consiglio può essere consultare le previsioni del tempo per la parte meridionale del lago e fare una gita a Lazise, Bardolino o Sirmione.

Se durante la vacanza dovesse esserci un tempo piovoso intorno a tutto il Lago di Garda, la regione offre alcuni punti di interesse culturali. A Malcesine il Castello Scaligero che si staglia su di un promontorio sulla sponda del lago, il Museo della Carta a Toscolano Maderno o il Mart (Museo d’Arte Moderna) a Rovereto. Quest’ultimo è must per tutti gli appassionati di architettura e in base al luogo di soggiorno dista a ca. una mezz’ora, massimo un’ora e mezza dal Lago di Garda.

Visitando il Museo del vino di Bardolino, patria di uno dei vini più rinomati dell’Italia del Nord, si può conoscere il Lago di Garda anche come regione vitivinicola. La visita guidata conduce i visitatori attraverso la cantina delle barrique con degustazione finale nell’enoteca. Il Lago è anche rinomato per la coltivazione degli ulivi a cui ci si può avvicinare in una visita ad uno dei frantoi, soprattutto a sud del lago di Garda.

Vacanze estive al Lago di Garda
Lago di Garda, vacanze

Dove si può andare in mountain bike sul Lago di Garda?

Il Lago di Garda si può definire centro della scena della mountain bike. La quantità di giri e percorsi è elevata così come il livello di difficoltà - difficile trovare qui tratte facili, pertanto è richiesto un buon allenamento fisico - oltre naturalmente al panorama mozzafiato sul lago. Dopo un tour impegnativo ci si gode ancora di più la sensazione di una vacanza all’italiana. Difficile dire quali siano i percorsi migliori, ma vale sicuramente la pena provare i seguenti:

- Passo Tremalzo: il classico che partendo da Riva e passando per il lago di Ledro giunge fino al passo del Tremalzo da cui si torna a scendere. Molto impegnativo.

- Dosso dei Roveri: partendo da Torbole si sale sul Monte Altissimo e poi giù a Navene per serpentine strette e complicate. Difficoltà media.

- Monte Velo: da Riva oppure Torbole per Arco, poi si continua fino al punto più alto del giro a St. Barbara con vista sulla parte settentrionale del Lago di Garda. Difficoltà media.

- Panoramatour Garda-Malcesine: percorso di 30 km a 200 m sopra i paesini in direzione di Garda e ritorno in barca. Facile, ma suggestivo.

Webcam nei dintorni

Brenzone, Garda